Roberta Di Pietro – Chi sono

Dottoressa in  Scienze Cognitive e Pedagogiche, la poliedrica artista siciliana Roberta Di Pietro è un personaggio molto noto e apprezzato non solo nella sua regione, ma anche altrove. Grazie alle sue numerose tournee, che la portano sempre più in alto e lontano in tutti i sensi, è presente nel vasto e variegato panorama delle produzioni musicali fra le più autorevoli e consolidate.
Roberta è fra le poche donne del pianeta musica a poter vantare parecchie collaborazioni di prestigio con importanti artisti assai noti e di livello nazionale, come i Beans, della città etnea, così ricca di talenti musicali. Fra le collaborazioni più significative va annoverata quella con Angelo Avarello, il famoso cantante del glorioso gruppo dei “Teppisti del sogni”, quella con Arturo Zitelli, produttore discografico e arrangiatore di brani conosciutississimi in Italia.
I maestri naturali di Roberta sono stati il papà Claudio, anch’egli musicista di grido, il notissimo Antonio Bella, fratello del grande Gianni, quello dello storico brano “Non si può morire dentro” e, di riflesso, la divina Ornella Vanoni, che non ha bisogno di nessuna presentazione.
Grazie al conduttore siciliano Salvo La Rosa, e all’aiuto concreto e autorevole di personaggi dello spettacolo del calibro di Carlo kaneba e Giuseppe Castiglia, l’immagine artistica di Roberta Di Pietro si pone ormai davvero al vertice della notorietà di pubblico e di critica positiva, conquiste sicure che hanno fatto della simpatica e attraente cantante siciliana una vera icona della musica senza tempo.
Ma le note di Roberta hanno pure una particolare predilezione per il sociale. Momenti musicali vissuti sul palco di “Telethon”, per la ricerca sulla Distrofia muscolare; Un importante convegno sul triste fenomeno del femminicidio a Siracusa la quale è stata protagonista di una toccante esibizione voluta dalla notissima criminologa Roberta Bruzzone, ospite fisso di parecchie televisioni nazionali come la Rai.
Roberta spende il suo talento naturale anche per il Centro Antiviolenza “La Nereide” di Siracusa, presieduta con grande impegno da Adriana Prazio;   Insieme a Leo Gullotta, ha rappresentato la sua musica,  al testimonial “Gay Pride” 2018, affianco  al presidente Armando Caravini, dell’Arcigay, per sensibilizzare il fenomeno della violenza sociale.
Fra le ultime novità discografiche di Roberta si annovera “Sospesa”, una meravigliosa canzone dedicata interamente alla lotta contro la violenza sulle donne, scritta da Arturo Zitelli e Neuridi.